Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Massimo Zizzari



Il titolo di una rivista non costituisce opera dell'ingegno

31/05/2018 -

Tutela giuridica dei titoli/testate dei periodici e delle riviste

Chiamata a pronunciarsi su una questione di presunta concorrenza
sleale in tema di diritto d’autore, la Corte di Cassazione ha preso
posizione sulla questione della qualificazione giuridica delle testate
giornalistiche. Secondo l’interpretazione della Suprema Corte, il
titolo (c.d. testata) del giornale, delle riviste o di altre
pubblicazioni periodiche, anche se frutto di un pensiero originale,
non può configurarsi come opera dell’ingegno, non costituendo in sé e
per sé un'opera tale. La sua funzione distintiva, ma non creativa,
esclude che possa essere tutelato come un bene autonomo, ai sensi
dell'art. 12 l. n. 633/1941, ma fa sì che riceva una tutela
“esaustiva” da parte dell'art. 100 della medesima legge, nella misura
in cui individui una pubblicazione, della quale rappresenta il segno
distintivo, e solo fino a quando detta pubblicazione effettivamente
sussista, non potendo la sua protezione prescindere dall'attuale
esistenza dell'opera ed avere la stessa durata prevista dall'art. 25
l. n. 633/1941 per il diritto sull'opera dell'ingegno.
Di seguito si riporta il testo integrale della sentenza.


DIRITTI D'AUTORE - PERIODICI (TITOLO E TESTATA) - TITOLO DELLA
RIVISTA - CONCORRENZA SLEALE - TUTELA

Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.