Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Massimo Zizzari



La clausola compromissoria può comprendere anche l'opposizione ad atti esecutivi?

31/05/2018 - Cassazione civile sez. III - 30/03/2018 n. 7891

Esclusione dalla clausola compromissoria delle questioni attinenti
l'opposizione ad atti esecutivi

Con una recente pronuncia, la Suprema Corte ha preso posizione in
ordine alla questione della definizione in sede arbitrale delle
controversie in tema di opposizione agli atti esecutivi. Stando a
quanto argomentato dai Giudici di legittimità, la clausola con la
quale le parti rimettono alla decisione degli arbitri qualsiasi
controversia nascente da un determinato rapporto giuridico può essere
interpretata, con giudizio riservato al giudice di merito, come
comprensiva anche della materia delle opposizioni all'esecuzione
forzata, salvo che in essa non si controverta di diritti
indisponibili. Viceversa, non possono in alcun caso essere decise
dagli arbitri le opposizioni agli atti esecutivi, avendo queste ad
oggetto la verifica dell'osservanza di regole processuali d'ordine
pubblico e quindi diritti di cui le parti non possono mai liberamente
disporre.
Di seguito si riporta il testo integrale della sentenza.

COMPROMESSO E ARBITRATO - CLAUSOLA COMPROMISSORIA – OPPOSIZIONE ATTI ESECUTIVI

Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.