Questo articolo ha una media di giudizio:
 ( 2 )

  Articolo redatto da:
  Avv. Massimo Zizzari



Il danno da demansionamento è sempre risarcibile

31/05/2018 - Cassazione civile sez. lav. - 20/04/2018 n. 9901

La conferma della giurisprudenza di legittimità sulla risarcibilità
del danno non patrimoniale

Il costante orientamento giurisprudenziale in materia di risarcibilità
del danno derivante da demansionamento ha trovato un’ulteriore
conferma in una recentissima pronuncia della Suprema Corte, la quale
ha ribadito la risarcibilità del danno non patrimoniale ogni qual
volta la condotta illecita del datore di lavoro abbia violato, in modo
grave, i diritti del lavoratore che siano oggetto di tutela
costituzionale, in rapporto alla persistenza del comportamento lesivo,
alla durata e reiterazione delle situazioni di disagio professionale e
personale, nonché all'inerzia del datore di lavoro rispetto alle
istanze del lavoratore, anche a prescindere da uno specifico intento
di declassarlo o svilirne i compiti (in senso conforme Cass. Civ.,
sez. 06, del 18/05/2012, n. 7963; Cass. Civ., sez. UU, del 22/02/2010,
n. 4063).
Di seguito si riporta il testo integrale della sentenza.

LAVORO SUBORDINATO - RAPPORTO DI LAVORO – TUTELA DELLE CONDIZIONI DI
LAVORO – DEMANSIONAMENTO – RISARCIMENTO – DANNO NON PATRIMONIALE

Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.