Questo articolo ha una media di giudizio:
 ( 5 )

  Articolo redatto da:
  Avv. Massimo Zizzari



L'assenza di parificazione fra sabato e domenica corrisponde ad una precisa scelta legislativa

31/05/2018 - Cassazione Penale, Sez. IV, 28/02/2018, n. 9171

La scadenza dei termini nel processo penale

La giurisprudenza di legittimità ha avuto modo di ribadire il proprio
orientamento in ordine alla questione della scadenza dei termini del
processo penale con particolare riguardo alla previsione dell’art. 172
c.p.p. e all’assenza di parificazione fra sabato e domenica. La
manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale
dell'art. 172 c.p.p. (in relazione alla disciplina dettata
dall'articolo 155 c.p.c.) è confermata dalla decisione della Suprema
Corte secondo la quale la mancata previsione, nell'art. 172 c.p.p., di
una regola che parifichi il sabato alla domenica, sotto il profilo del
differimento dei termini scandenti nelle rispettive giornate, al primo
giorno successivo non festivo, non corrisponde affatto ad un vuoto
normativo, ma alla precisa volontà legislativa di assicurare una
disciplina diversa per situazioni processuali del tutto diverse e non
sovrapponibili, quali sono il processo civile e quello penale, anche
in relazione al computo dei termini. Di seguito si riporta il testo
integrale della sentenza.

TERMINI PROCESSO PENALE - COMPUTO – GIORNI FERIALI E FESTIVI

Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.