Questo articolo ha una media di giudizio:
 ( 5 )

  Articolo redatto da:
  Avv. Maria Saracino



La parte deve affrettarsi se intende impugnare l'ordinanza ex art.702 quater c.p.c.

10/06/2018 - La Corte di Cassazione Sez. VI (ordinanza n.2613 del 02.02.18) punisce con la declaratoria di inammissibilità la ricorrente che si attiva dopo 30 giorni.


Ricorso per regolamento di competenza tardivo poiché proposto oltre il termine di 30 gg dalla comunicazione via pec del testo integrale della ordinanza ex art. 702 ter c.p.c., a cura della cancelleria del Tribunale, a nulla rilevando la notificazione successiva della stessa ad opera di una delle parti. Manifestamente infondata, inoltre, la questione di legittimità costituzionale – per asserita violazione degli artt. 3, 24 e 111 Cost – dell' art. 702 quater c.p.c., nella parte in cui stabilisce che l'ordinanza conclusiva del procedimento sommario di cognizione sia appellabile entro il termine breve di 30 gg.



Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.