Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Maria Saracino



Si al sequestro giudiziario dell’azienda in presenza di clausola risolutiva espressa, anche se l’affittuario salda tutta la morosità.

24/06/2018 - Il Tribunale Civile di Rieti, in composizione Collegiale, sottolinea l'assunto con ordinanza del 31.07.2017


L’adempimento tardivo della obbligazione del debitore, in presenza di clausola risolutiva espressa ex art.1456 c.c., non soltanto non è idoneo ad impedire la risoluzione di un contratto di affitto di azienda da dichiararsi all’esito del giudizio di merito, ma non impedisce neppure la concessione del sequestro giudiziario richiesto dal concedente. Il Tribunale di Rieti, con l’ordinanza che si commenta, ha rigettato il reclamo proposto dall’affittuaria, confermando la concessione del provvedimento cautelare richiesto dalla proprietaria dell’azienda, a nulla rilevando la sanatoria della morosità successiva al momento in cui il concedente ha dichiarato di volersi avvalere della clausola.




Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.