Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Mauro Vaglio



Il cliente che riceve dall'assicurazione anche il compenso per l'Avvocato e non lo paga commette reato

23/08/2018 - Cass. 20117/18


Se nell’assegno dell’assicurazione per il risarcimento per sinistro stradale in favore del danneggiato è contenuto anche il compenso per il difensore che lo ha assistito ed il cliente non paga il proprio Avvocato per l’attività espletata commette il reato di appropriazione indebita.



La Suprema Corte aggiunge anche che, diversamente, il reato non si sarebbe configurato qualora “l’intera somma inviata dalla compagnia assicuratrice fosse stata liquidata in favore del solo imputato”.



Neanche sussiste il reato se nella causale del pagamento si parla semplicemente di “refusione delle spese legali”, deve essere invece esplicito che l’importo è liquidato in favore dell’Avvocato.




Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.