Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Stefano Ruggiero



Insussistenza del reato di ricettazione e detenzione di prodotti contraffatti

19/09/2018 - Marchio contraffatto


Il Tribunale di Roma ha ritenuto che la vendita di prodotti con marchi di uso comune possano essere commercializzati solo tramite determinati circuiti o canali di vendita unitamente ad idonea struttura. Pertanto avuto riguardo le modalità di esecuzione del fatto, quali vendita effettuata da soggetto extracomunitario, su scaffali con esposizione di merce senza imbustamento e modico prezzo di vendita, il Tribunale ha giustamente ritenuto che la condotta posta in essere non era tale da ingannare la pubblica fede.




Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.