Questo articolo ha una media di giudizio:
 ( 5 )

  Articolo redatto da:
  Avv. Mauro Vaglio



Si debbono applicare i parametri del D.M. 55/2014 anche alle cause di basso valore

03/11/2018 - Tribunale Roma, Dott. Moriconi, n. 18467 del 27.9.2018


La vicenda processuale trae origine da una sentenza del Giudice di Pace di Roma che, pur accogliendo totalmente la domanda attorea, aveva compensato le spese di giudizio in una causa di basso valore economico.



Il Tribunale confermava la sentenza rigettando l'appello e confermando la compensazione delle spese.



Tale ultima sentenza è stata cassata dalla Suprema Corte ritenendo non valide le ragioni addotte per la comensazioni dai giudici di merito.



Il Tribunale, in sede di rinvio, ha provveduto alla liquidazione delle spese di lite per tutti i gradi di giudizio, tenendo conto della modestia della controversia e della mancanza di problematica in punto di fatto e di diritto e in applicazione dei valori medi tabellari, con abbattimento ai sensi dell'art. 4 del D.M. 55/2014.



In questo modo ha determinato le spese del giudizio davanti al Giudice di Pace in euro 250,00, di quelli di appello e di rinvio in euro 400 e di quello per cassazione in euro 700.



Mi si permetta un commento personale: il Giudice di Pace, che avrebbe voluto agevolare l'amministrazione soccombente attraverso l'arbitraria compensazione delle spese di giudizio, ha determinato che alla fine la stessa andrà a pagare la complessiva somma di euro 1.750, oltre a tutti gli accessori di legge, ed ha anche comportato un aggravamento della macchina processuale, con l'instaorazione di ben quattro processi !



 




Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.