Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Mauro Vaglio



Le indagini difensive svolte da difensore hanno lo stesso valore probatorio del verbale del P.M.

30/01/2019 - Cass. pen., Sez. III, 17 gennaio 2019 n. 2049


Quando il difensore svolge le indagini difensive, ai sensi degli artt. 391 bis e 391 ter c.p.p., i suoi atti hanno la stessa natura e gli stessi effetti processuale del verbale redatto dal pubblico ministero.



La loro nullità può essere pronunciata solo se venga rilevata l'incertezza assoluta sulle persone intervenute o se manca la sottoscrizione dell'Avvocato che li ha redatti.



Nessuna nullità interviene anche se il dichiarante non ha sottoscritto l'atto foglio per foglio.




Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.