Questo articolo ha una media di giudizio:


  Articolo redatto da:
  Avv. Alessio Tranfa



Nullità del contratto per omessa indicazione degli estremi catastali dell'immobile - Corte di Cassazione, Sezione Lavoro, sentenza numero 12786 del 26.2.2019

20/09/2019 - Come previsto dalla legge n.47 del 1985, meglio conosciuta come legge sul


Come previsto dalla legge n.47 del 1985, meglio conosciuta come legge sul "condono edilizio", sono nulli e non possono essere stipulati gli atti tra vivi, sia in forma pubblica, sia in forma privata, aventi per oggetto il trasferimento o la costituzione o lo scioglimento della comunione di diritti reali, relativi ad edifici, o loro parti, la cui costruzione è iniziata dopo l'entrata in vigore della suddetta legge ove da essi non risultino, per dichiarazione dell'alienante, gli estremi della concessione ad edificare o della concessione in sanatoria.




Per visualizzare questo documento, devi fare l'accesso: LOGIN >


Quanto ti è piaciuto questo articolo?   



Visualizza altri commenti:





DIVENTA REDATTORE
Contribuisci alla crescita del portale
Chiedi di diventare Redattore. Il portale cresce grazie anche a Te. Invia una email a: comitatoscientifico@maurovaglio.it.
I requisiti minimi per valutare la tua richiesta sono: appartenenza ad un albo professionale o certificabile riconoscimento come opinion leader in un settore professionale.